benvegnus Noeles.net - Informazion ladina
Noeles.net
    Vos ne seis nia loghé ite.   [ Loghé ite ]    

Comentar al Di dla Unité Ladina
scrit ai 30 July 2004 da les 22:43:27 da noeles

Politica

 

Il parroco chiede, l'assessore Mussner smentisce 

N comentar al Dí dla Unité Ladina comparú sun l foliet "Alto Adige"

de Berto Videsott

"La Giornata dell'Unità ladina", celebrata 15 giorni fa a Livinallongo ai piedi del castello di Andrac, non ha avuto sulla stampa e nei mass-media in generale l'eco che le spettava. Il settimanale ladino, La Usc, le ha dedicato tre pagine con abbondanza di documentazione fotografica per quanto concerne l'aspetto folcloristico, musicale e teatrale. Una festa riuscita, viene detto. E nulla di più. Hanno preso la parola vari personaggi del mondo della cultura ma anche della politica. Cosa abbiano detto resta un mistero. Comunque, del grande significato storico della Giornata dell'Unità interladina un bel niente.



Una festa e basta. Il ricordo dell'unità sembra sfiorare appena la mente di pochi idealisti. Hanno preso parte alla manifestazione i ladini di Belluno e si sono presentati i rappresentanti delle Union di Ladins" delle singole valli, nonchè qualche sindaco e assessore provinciale. Autorità ed istituzioni erano largamente presenti, afferma un comunicato della Generela, ma non si precisa se per simpatia, o per cordoglio, visto che non si é sentito una parola sul legame politico-amministrativo interladino. Da ricerche telefoniche risulta che l'unica persona che ha sollevato il problema, partendo dall'osservazione della natura che unisce le valli ladine attraverso i vari passi, è stato il prete che ha celebrato la santa Messa, don Alfonso Clara, parroco di Corvara, che tra l'altro ha proprio invitato a credere di più nell'unità anche politica dei ladini. Ma gli ha risposto "picche" l'assessore provinciale Mussner, il quale non solo non accetta che si parli di unità politica, ma precisa anche quale debba essere l'unico concetto di cultura ammissibile: la cultura deve essere guidata dall'alto, dal partito di maggioranza. Le istituzioni e le unioni vi si devono adeguare, perchè solo così avranno la possibilità di ricevere il "marchio" di riconoscimento e di conseguenza il diritto ad eventuali contributi. I veri protagonisti della cultura-folclore saranno i sindaci, i quali verranno convocati nel prossimo ottobre. Quali saranno i temi all'ordine del giorno non é permesso sapere. Si sa comunque per certo che Mussner non accetterà che si parli di riconoscimento della Generela quale organo interprovinciale per i problemi dei ladini, come suggerisce la legge statale 482; per lui risulta definitivamente chiuso il discorso del linguaggio unificato. É morto anche il progetto-studio, di cui era incaricato l'Istituto culturale Micurà de Rü". 

 Di linguaggio unificato a livello interprovinciale nessuna traccia. Anzi, per Mussner il linguaggio unificato é già fatto ed é duplice: il gardenese ed il badiotto della località di San Martino di Tor. Giustamente ha osservato Mussner che i sindaci di tutte le valli ladine verranno convocati dal presidente Durnwalder e quindi non da lui. Sarebbe proprio una contraddizione: per lui quale membro della SVP gardenese esistono solo i ladini della provincia di Bolzano. Nonostante queste piccinerie, la festa della Giornata dell'unità interladina" riveste un grosso significato. Bisognerà partire proprio da essa per risvegliare la coscienza per l'identità ladina. Essa cade ufficialmente il 14 di luglio e viene celebrata la domenica successiva. Tutte le unioni culturali, sportive e di qualunque genere, nonchè le aziende turistiche, già fin dalla loro programmazione annuale sospendano ogni manifestazione per quella domenica ed invitino i loro soci ed affiliati a prendere parte alla festa dell'unità ladina. Bisogna muoversi insieme se si vuol ottenere qualcosa.


 
Liams emparentés
· Deplú sun l tema Politica
· Chier te noeles


L articul plu liet te chest tema Politica:
Südtirol: Karte mit historisch gewachsenen Namen


Valutazion dl articul
Cumpeida mesana de oujes: 4.83
Oujes: 6


Preibel toledeves dlaorela de valuté chest articul:

ezelent
dret bon
bon
normal
sclet



Empostazions

 Plata da stampé  Plata da stampé

 Ti ortié chest articul a n/a amich/a  Ti ortié chest articul a n/a amich/a


Per l contegnú di comentars é l autour dl medem responsabel

Comentars anonims n'é nia ametus, preibel registredeves denant

La sozieté di contribuc de Südtirol (ponc: 1)
da travers ai 31 July 2004 da les 23:37:03
(Infos sun l utilisadour | Ti mané n messaje privat)
"Le istituzioni e le unioni vi si devono adeguare, perchè solo così avranno la possibilità di ricevere il "marchio" di riconoscimento e di conseguenza il diritto ad eventuali contributi".

B. Videsot à aziché chilo' un di aspec fondamentai dla politica y plu en general dla sozieté de Südtirol. Tla provinzia de BZ roda oramai dut entourn la chestion di contribuc. Sciche à dit n om de comun de Badia, pernache un à giaté la lizenza per fé n bagn o dauri' na finestra sun tet, damànel atira da chi che al podessa ji' a Bulsan per damané n contribut. Ajache i comuns ladins y la jonta provinziala, y les organisazion de categoria che filtreia gonot les domandes de finanziament, é tles mans dla SVP, mina feter duc, a tort o a rejon, che i contribuc vegn conzedus de facto da chest partit y no da les istuzions. Chilo' él unfat sce al se trata de imaginazion o de realté, l efet é l medem: paurs, ostis, laoranc, assoziazions profescionales y unions culturales sà duc che i contribuc a n priesc politich; y ai é enjignés a l paié.
Les istituzions enstesses y la politica ne fej perauter nia per mudé chesta convizion; duc capesc percie. Doi ejempli cher sclari' l modus operandi politich-istituzional. L ann passé ti ova l assessour Mussner nié n contribut (5000 EUR!!!!) a la Union scritours ladins con la vertola che al ne se tratova nia de na union culturala. Duc sà che la rejon fova n'autra, la posizion critica persoura la politica "ladina" de Mussner & Co. I Agancins à paié la liberté de opinion y de stampa - un di derc fondamentai dla persona - con la perdita de n contribut, sceben che minimal, da pert dla Provinzia.
N auter ejempl ciamo' plu cleres. Tres l ann passé ova Mussner tegnu' zeruch l contribut a la Union Generela di Ladins, perauter bele empermetu' da n pez, enchin do les lites provinziales. Samben, do che i litadours ladins ti ova confermé la creta a la SVP ova Mussner, da gran signour, podu' dauri' su la boursa dai scioldi dla Provinzia. Y la Union di Ladins, dant l "beau geste" o recat dl assessour ladin ne à volu' ester nia da manco y a scuté via dut cant dant y do les lites, y l medem à fat La Usc di Ladins.
I caji de sotmiscion politica per gaité l contribut o valch enciara é n grum. Chi ne conesc pa nia persones che à mudé partit per giaté na enciaria o che scuta chites ciuldi' che "an ne sa mai nia sce an arà debujegn de n contribut da Bulsan".
La convinzion che i contribuc vegn conzedus plu per grazia dla SVP che per n dert prevedu' da la lege é tant sota y la pora de vegni' scluc fora da chesta fontana de scioladi tant grana che feter degugn ne s'enfida a di' na parola storta contra la SVP. Plutost se ciola duc ite la lenga aldo' dl motto: Schweigen ist Gold. Ensci' funzianeia la democrazia di contribuc made in Südtirol.


News ©
 
  www.noeles.net



Impressum: Plata on-line publicheda da l'Union Scritours Ladins Agacins - Redazion: Bulsan noeles.info@gmail.com


Implatazion: 0.335 seconc